produzione e vendita frutti di bosco...ma non solo

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

La fine dell'estate non è certo la fine delle attività agricole. Ancora non si ha terminato di raccogliere che già si pensa ai lavori per il prossimo raccolto. Ogni stagione, ogni mese la natura regala sensazioni e frutti diversi e non meno chiede interventi e lavori diversi. E noi tutto questo vorremmo condividerlo con quante più persone possibile.

I colori e i profumi dell'autunno ci accompagnano verso il freddo inverno che sembra mettere a dormire tutto e tutti ma, sotto la terra e sotto la corteccia delle piante nulla dorme ma ci si prepara alla nuova vita. 

UN PROGETTO DIVENTA REALTA'

 

Ora possiamo dire che il progetto "Terramaestra" pensato ed elaborato negli ultimi quasi due anni in collaborazione con la Dott.ssa Eletta Pedrazzini è diventato reale. 

Il nostro lavoro ci ha abituato a veder fiori che non diventeranno mai frutti ma qui i frutti stanno prendendo forma e le fatiche trovano solievo nei primi risultati. 

Noi siamo e restiamo un'azienda agricola. Questo è il nostro mestiere. Ma condividere, far conoscere quello che noi facciamo lo rende semplicemente più entusiasmante. Daltronde da sempre le realtà rurali, sono state luoghi di aggregazione, di accoglienza, di sperimentazione e di insegnamento. Si tramandavano le tecniche ma anche gli usi e i costumi di un tempo e oggi, quando il mondo agricolo ha incontrato la chimica, la robotica, la meccanica più moderna ed evoluta, non ha dimenticato o meglio non deve dimenticare la sua storia,la sua tradizione, i suoi strumenti più antichi perchè la terra, oggi più che mai ha bisogno di essere rispettata ed amata ma l'unico modo per farlo è conoscerla e per conoscerla bisogna chinarsi e allungare le mani. Quando noi stringiamo una zolla di terra stringiamo l'universo e non dobbiamo dimenticarlo. 

Le competenze pedagogiche e la predisposizione di Eletta a relazionarsi con i bambini e le persone più fragili, diventano indispensabili per comunicare e rendere i nostri pensieri, anche attraverso giochi e laboratori fruibili a tutti.